ALTRI CORSI CORRELATI

ALLERGENI

In una minima percentuale di persone, alimenti specifici o loro componenti possono provocare reazioni avverse. Tali reazioni sono generalmente classificate come allergie alimentari (reazioni che interessano il sistema immunitario) o come intolleranze alimentari (reazioni che non interessano il sistema immunitario).

Il comparto alimentare è soggetto all’obbligo di legge di produrre alimenti sicuri per i consumatori (articolo 14 del regolamento CE n. 178/2002). Per quanto riguarda gli allergeni, il comparto alimentare può ottemperare a tale obbligo nei modi seguenti: realizzando un sistema di gestione della sicurezza alimentare in base ai principi dell’HACCP, (analisi di rischio e punti critici di controllo); etichettando i prodotti alimentari per informare i consumatori della presenza di allergeni; gestendo con una opportuna formazione del responsabile e degli addetti che lavorano con lui: formazione e organizzazione delle informazioni sugli ingredienti dei propri prodotti  sono le chiavi per la gestione corretta e sicura di questo aspetto.

Alimenti allergenici

Etichettatura degli alimenti

ETICHETTATURA

La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra dieta in termini
di apporti ed equilibrio nutrizionale. Leggere e comprendere le etichette degli alimenti è importante perchè ci consente di fare scelte più sane e consapevoli. L’etichetta riporta informazioni sul contenuto nutrizionale del prodotto e fornisce una serie di indicazioni per comprendere come i diversi alimenti concorrono ad una dieta corretta ed equilibrata.  Il Regolamento  (UE)  1169/2011  relativo  alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori
aggiorna  e semplifica le norme precedenti sull’etichettatura degli alimenti. Lo scopo di tale innovazione è quello di tutelare ulteriormente la salute dei consumatori e assicurare un’informazione chiara e trasparente. Il Regolamento introduce alcune importanti novità. Altro aspetto importante dell’etichettatura degli alimenti sono le indicazioni nutrizionali e sulla salute (claims), disciplinate
dal Regolamento  (CE)  1924/2006  relativo  alle  indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari.


MATERIALI E OGGETTI A CONTATTO CON ALIMENTI

Gli alimenti vengono a contatto con molti materiali e oggetti durante le rispettive fasi di produzione, trasformazione, conservazione, preparazione e somministrazione, prima del loro consumo finale. Tali materiali e oggetti sono denominati materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti (MOCA) – ad esempio contenitori per il trasporto degli alimenti, macchinari per la trasformazione dei prodotti alimentari, materiali da imballaggio, utensili da cucina e posate e stoviglie – e dovrebbero essere sufficientemente inerti da evitare che i loro componenti incidano negativamente sulla salute del consumatore o influenzino la qualità degli alimenti. Per garantire la sicurezza dei MOCA e per favorire la libera circolazione delle merci, nell’Unione europea (UE) vige una serie di requisiti legali e forme di controllo.  In questi corsi si esaminano i principi generali della legislazione e i requisiti che tali materiali devono avere.

MOCA - Materiali e Oggetti a Contatto con Alimenti

Se hai bisogno di uno di questi servizi, contattami sarò felice di rispondere alle tue domande e di trovare con te il modo migliore per venire incontro alle tue esigenze.